Secondo recenti studi del Ministero del Lavoro USA, il 65% dell’attuale popolazione studentesca farà un mestiere che non è ancora stato inventato. In tale contesto, la gestione della flessibilità e del cambiamento sono le strade principali per accorciare il gap fra domanda e offerta di competenze.

Avere consapevolezza di come le proprie aspirazioni personali possono diventare realtà e quindi conoscere le opportunità del mercato, saper competere utilizzando tutti gli strumenti disponibili per valorizzare il potenziale e accrescere il sapere e il saper fare sono le principali leve per orientare con successo il proprio percorso professionale.

Anche e soprattutto per un giovane che si appresta ad entrare nel mondo del lavoro, è quindi decisivo potenziare la propria attitudine imprenditoriale per cogliere con successo le incredibili opportunità che la crescente digitalizzazione offre attraverso la riduzione delle barriere all’ingresso ed un’esponenziale evoluzione di professioni e ruoli organizzativi.

Noi di QiBit, divisione specializzata Digital & ICT di Gi Group, incontriamo migliaia di giovani, lavoratori ed aziende, che scommettono con successo sullo sviluppo di nuove competenze digitali dimostrando curiosità, visione e intraprendenza e condividiamo con Univeristy2Business che ci sia ancora molto da fare e che sia indispensabile agire come “sistema” per raggiungere una vera sensibilizzazione culturale sull’importanza delle competenze digitali e del mindset imprenditoriale.

Per questo abbiamo scelto di contribuire attivamente al progetto “Il futuro è oggi: sei pronto?” dando continuità al nostro business quotidiano.


Francesco Baroni, Business Innovation & Technology Management Senior Executive di Gi Group

Secondo recenti studi del Ministero del Lavoro USA, il 65% dell’attuale popolazione studentesca farà un mestiere che non è ancora stato inventato. In tale contesto, la gestione della flessibilità e del cambiamento sono le strade principali per accorciare il gap fra domanda e offerta di competenze.